IIT: robot per telemedicina da costruire in ospedale a 1000 euro

Materiali comuni e software gratuito: già in uso in tre strutture.

Non c’è bisogno di grandi investimenti o procedure complesse per usare i robot per assistere i malati ricoverati con Covid-19: i componenti – tra i quali un aspiratore due cellulari – sono oggetti acquistabili su tutte le principali piattaforme di commercio on line per circa mille euro, e il software la vera anima del robot per la teleassistenza, lo mette a disposizione gratis IIT, l’Istituto italiano di tecnologia.Il minirobot consente di prestare ai ricoverati in isolamento assistenza di base, dalla consegna dei farmaci ai consulti, e anche di rendere facilmente accessibili i contatti e le relazioni – per quanto a distanza – tra i pazienti e i parenti. I primi tre robot sono già attivi nell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, nell’a Azienda USL Toscana Nordovest di Massa-Carrara e nel Centro Polivente Anziani Asfarm di Induno Olona, rivelandosi preziosissimi per ridurre i rischi di contagio degli operatori sanitari.Il minirobot è il cuore del progetto LHF-Connect di IIT che prevede di mettere a disposizione delle strutture sanitarie tutte le istruzioni per la costruzione del presidio di telepresenza. Il software che guida e gestisce il minirobot è stato sviluppato da un team di ricerca dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) in collaborazione con l’Università di Pisa, ed è rilasciato in open source anche sulla piattaforma TechForCare.com recentemente lanciata dall’Istituto per la Robotica e le Macchine Intelligenti (I-Rim) e Maker Faire Rome; e proprio la comunità dei makers italiani offre il supporto a quanti hanno bisogno di assistenza nella fase di assemblaggio.Tecnicamente LHF-Connect è costituito da una base mobile realizzata modificando un’aspirapolvere robotico commerciale, da un piedistallo e due cellulari o tablet. Il software sviluppato dal team IIT e Università di Pisa permette la supervisione del robot da parte di un operatore remoto, rendendolo così in grado di raggiungere i letti dei pazienti ricoverati in isolamento. Quando la connessione tra il paziente e il medico o il parente è stabilita, il pilota volontario abbandona la comunicazione per garantire la privacy. Il robot è dotato di una intelligenza artificiale che ne aiuta la navigazione, ma viene supervisionato a distanza da una persona che gli impartisce gli ordini. Al momento il robot viene utilizzato con l’assistenza remota di ricercatori o di operatori sanitari, ma il progetto prevede di istruire i volontari che offriranno alcune ore per guidare a distanza i robot nei reparti Covid-19 che li richiedono, aiutando il personale sanitario già sovraccarico di attività. I volontari possono dare la propria disponbilità sul sito del progetto. Qualsiasi struttura sanitaria che abbia bisogno di questa specifica soluzione può collegarsi al sito www.lhfconnect.net dove, oltre a poter vedere il robot in azione, sono disponibili tutti i disegni, il software e le istruzioni per chiunque voglia replicare il dispositivo. Questa e altre iniziative saranno anche presenti sulla piattaforma TechForCare.com e sul sito istituzionale dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT). (https://www.iit.it/iit-vs-covid-19).‘Abbiamo parlato molto con i medici ed il personale sanitario, e abbiamo scoperto che non c’era bisogno di ‘rocket science’ per essere veramente utili, oggi e dovunque serva, in questo momento di emergenza. Ci è stato detto che un semplice robot di telepresenza sarebbe stato di grande aiuto per gli operatori, continuamente esposti a rischi di contagio, e per i ricoverati in reparti Covid-19, che rimangono isolati per settimane senza poter avere contatti con le proprie famiglie – racconta Antonio Bicchi, ricercatore IIT, professore all’Università di Pisa e Presidente di I-Rim – Il nostro obiettivo è dare ora il nostro contributo per la gestione delle strutture ospedaliere e un leggero sollievo ai ricoverati e alle loro famiglie. La ricerca italiana in Robotica, che è una delle più forti al mondo, continua intanto a preparare il futuro’. ‘Il progetto LHF-Connect offre grandi opportunità ai pazienti affetti da Covid-19, alle persone che vogliono essere loro vicine ed al personale sanitario, duramente impegnato in questa situazione di vera emergenza -dice Mauro Ferrari, professore di Chirurgia e Direttore del Centro ENDOCAS dell’Università di Pisa – Le potenzialità del progetto, tuttavia, si potranno sviluppare oltre i confini di questa fase e saranno utilissime per disegnare una assistenza sanitaria molto più improntata sull’uso della telemedicina. Per questo, sia la Direzione Aziendale, sia i medici già coinvolti nel progetto hanno manifestato interesse e grande disponibilità’. Il progetto LHF, di cui LHF-Connect è il primo prodotto, prende il nome da ‘Low Hanging Fruits’ cioè quei frutti della ricerca robotica più avanzata svolta negli anni passati, e che sono oggi a portata di mano per una applicazione vasta e immediata. Nell’emergenza Covid-19, i ricercatori del progetto LHF hanno raccolto le necessità delle strutture ospedaliere e pensato a soluzioni rapide e realizzabili con oggetti commerciali di largo consumo, collaudati e disponibili facilmente, in breve tempo e con una spesa ridotta. Questo progetto ha potuto svilupparsi anche grazie all’azienda iRobot, la casa madre di Roomba – il robot aspirapolvere più diffuso e prodotto in milioni di esemplari – che ha concesso al progetto tutto italiano LHF-Connect di accedere alle proprie librerie software usandole e modificandole. Il progetto LHF è libero da ogni interesse commerciale e aperto all’utilizzo di qualsiasi prodotto possa essere utile.Il primo robot assemblato è ora operativo nelle corsie dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana (AOUP) a Cisanello e permette al personale sanitario di controllare i pazienti ricoverati affetti da Covid-19 in remoto e di connetterli con le loro famiglie e amici attraverso le video chiamate, per alleviare i lunghi periodi di degenza. Altri test sono stati fatti nel Nuovo Ospedale Apuano della Azienda USL Toscana Nordovest. La tecnologia consente inoltre di prestare forme di assistenza di base come la consegna dei farmaci, diminuendo l’esposizione del personale sanitario al virus e riducendo la possibilità di contagio.In particolare il dispositivo è stato testato, sia in reparti Covid-19 che di terapia intensiva e sub-intensiva, mettendo in comunicazione una paziente ricoverata in corsia e i suoi familiari, che dal momento del ricovero non avevano avuto la possibilità di vedersi. La procedura è avvenuta senza rendere necessaria l’esposizione del personale medico. Durante la sperimentazione si sono valutate anche le procedure per la sanificazione del dispositivo e sono state studiate le modalità per garantire la massima protezione della privacy.Si sono inoltre sperimentate le potenzialità nel campo della telemedicina effettuando un consulto a distanza in un reparto di terapia intensiva tra il direttore del Dipartimento di Anestesia e rianimazione dell’Aoup Fabio Guarracino e un paziente intubato. Il medico ha osservato i monitor e interloquito con l’infermiere che assisteva il paziente. L’utilizzo di LHF-Connect ha consentito di ridurre sensibilmente i tempi complessivi del consulto, poiché non si è resa necessaria la fase di preparazione e vestizione del medico, e di limitare l’esposizione del personale al rischio di contagio. Inoltre il consulto può avvenire a distanza, anche da una città all’altra, aprendo la strada a molte numerose applicazioni. Un terzo robot, assemblato autonomamente seguendo le istruzioni del progetto, è invece operativo presso il Centro Polivalente Anziani Asfarm di Induno Olona (Va), un RSA al momento Covid19-free, grazie alle azioni preventive dei gestori della struttura, dove il dispositivo mette in comunicazione gli ospiti con i parenti e, teloperato dagli operatori della struttura, fornisce assistenza portando quotidiani o medicinali. ‘Quando si sarà allentata la pressione sui ricoveri per Covid-19, che stiamo già osservando da qualche settimana anche nel nostro ospedale – dichiara il direttore generale dell’Aoup Silvia Briani – è naturale che riprendano gradualmente tutte le attività ma niente potrà più essere replicato con le stesse modalità della fase pre-Covid-19 perché ci saranno nuovi standard di sicurezza cui attenersi. Per cui stiamo già lavorando alla cosiddetta ‘ripartenza’ in accordo con le indicazioni regionali e queste potenzialità offerte dal dispositivo, in particolare sulla telemedicina/teleconsulto sono interessanti e meritano quindi di essere testate’. ‘Un progetto concreto che dà un contributo sostanziale nella gestione di questa emergenza che coinvolge ogni ambito della nostra vita, compreso quello affettivo. Ma che soprattutto richiede nuove modalità di intervento in campo assistenziale e medico – commenta il Rettore dell’Università di Pisa, Paolo Mancarella -. Con LHF-Connect facciamo un passo in più verso la Fase 2 e la nostra Università è fiera di aver fatto parte di questo progetto che nasce da una preziosa collaborazione tra pubblico e privato e che conferma, una volta di più, come il nostro sistema Universitario sia un’eccellenza su cui è necessario investire per il futuro del Paese’. Il progetto rientra nell’iniziativa TechForCare, una piattaforma, recentemente lanciata su iniziativa di I-RIM, l’Istituto per la Robotica e le Macchine Intelligenti che riunisce la ricerca accademica più visionaria e l’industria aperta alle tecnologie avanzate e Maker Faire Rome – The European Edition punto di incontro della community dei makers e degli innovatori. TechForCare ha il ruolo di raccogliere le esigenze tecnologiche nate in seguito all’emergenza Covid-19 e connetterle con chi tra Istituti di ricerca e Makers può offrire soluzioni pronte in breve tempo.
Fonte: askanews.it
 

Le altre news

Simg: carico enorme fra pandemia, malattie stagionali e croniche   R...
Corso di studi e portale web per combatterle Roma, 19 nov. (askanews)...
Su prevenzione, vaccinazioni e aderenza terapeutica Roma, 17 nov. (...
Studio: inserita nel programma terapeutico è ancora più efficace Roma...
Ripensamento regole per favorire cure pazienti Ripensare la sanità n...
Storico passo avanti verso la vista bionica Impiantata per la prima ...
Migliorano qualità vita e favoriscono potenziali risparmi SSN Il tra...
Sono sicure ma non bloccano la malattia Erano considerate una promet...
Nuove linee guida ampliano platea. Riparte Campagna "Tavi è Vita" Bu...
Solo il 20% seguito nel post infanzia Roma, 23 set. (askanews) – “Un...
Partita la settimana di sensibilizzazione "Match it now" Le iscrizio...
Errata alimentazione spesso causa carenza minerale, tonno un alleat...
La pediatra Maria Enrica Quirico presenta il suo nuovo libro. Un dia...
Federazione UNIAMO chiede al governo di promuovere il modello del nos...
Non devono mai mancare in una dieta equilibrata. Varietà, quantità, ...
Boom di richieste di adolescenti al chirurgo estetico. Labbra carnos...
Ma servono progetti concreti. Piattaforma WelCare esempio di successo...
Presentato al Senato il secondo Osservatorio "Silver Economy" di Tend...
+50% richieste. Soprattutto fra le trentenni. L’estate si avvicina e...
Tra i pazienti oncoematologici 80% di vaccinati. Amadori: "Tutti devo...
CTS: efficacia e sicurezza anche per questa fascia di età. La Commis...
Promossa da Novartis con le associazioni dei pazienti. Il mal di sch...
Smettere è il primissimo atto amore che possiamo fare per nostri figl...
Indagine SWG in occasione della Giornata Mondiale. In occasione dell...
Riflessioni dopo il convegno di Motore Sanità e Diabete Italia. Tra ...
Ecco la nuova frontiera contro le malattie (oggi) incurabili. Il 203...
Metanalisi su 184.389 persone arruolate in 9 studi indipendenti. L’u...
Il chirurgo plastico: effetto isolamento sociale, disinibiti da oblio...
Per rendere il mondo della salute più accessibile ai cittadini È con...
Può consumo olio extravergine ridurre l'invecchiamento cognitivo? Pu...
Lo stress provocato da pandemia mette in tensione organismo Uno sbad...
Dal 21 marzo disponibile negli store.Dal 21 marzo sarà scaricabile in...
A svilupparlo Sant'Anna Pisa e Istituto Rizzoli. Bene primi test. Gr...
Sempre più aziende si affidano a questa pratica scientifica per i pro...
Il chirurgo plastico: 5 cm in più di girovita con smartworking. Un a...
Signorile: "Sostanze chimiche che oltrepassano la placenta". Una mal...
Filler per naso, mandibola e labbra, botulino e "foxy eyes". Nonosta...
Ricerca team internazionale guidato da Campus Biomedico. Fermare lo ...
In risposta a elevati livelli di ansia e depressione e di stress. Un...
Su Lancet studio Cardiologia Città della Salute con PoliTo e UniTo. ...
Il dott. Lodigiani dell'Istituto Oftalmologico di Piacenza Come la te...
Un aiuto per la prevenzione di infarti e ictus Delle oltre 224.000 mo...
Lo suggerisce studio in laboratorio su ruolo neurotrasmettitore Grand...
Fare il pieno di vitamine B, D, E. Occhio a caffeina e cibi spazzatur...
Commissione si deve esprimere su sei raccomandazioni. I 53 stati memb...
La Fondazione: ad oggi ritardo diagnostico di 8-9 anni. Dalla saliva ...
UnionFood: 60% non fa attività fisica ma spuntino uguale per tutti. A...
I dati dell'Iss in vista della Giormnata Mondiale del 1 dicembre. Dim...
SISSA: da team italiano tecnica per rilevare proteina TDP-43 Un test ...
In vista del Natale, tool fruibile da smartphone, tablet e pc Si chia...
Ricerca atenei Catania e Parma e Istituto Tumori Regina Elena di Roma...
Aimo: il covid ha fermato tutto ma la patologia è andata avanti Otto ...
Da AME una guida in 7 punti per una gestione "personalizzata" Le donn...
Segnalati 101 casi fra gennaio e marzo Nessun caso di morbillo in Ita...
No al fai da te. Ascoltare anche consigli del farmacista Si rafforza ...
L'oculista: postura e distanza adeguate e luce solare Tornati sui ban...
Nuovo primato mondiale ricerca pisana su ruolo proteina prionica Rom...
Tra i primi casi in Italia di operazione alla 20ma settimana gravidan...
Studio sull'influenza del metabolismo nella tendenza a dire bugie Ro...
Studio Università Bologna: possibile superare ricordi traumatici Rom...
Per sensibilizzare sulle fragilità ossee Corretto stile di vita e cos...
Unitrento: importante riconoscerle per intervenire in modo mirato L’a...
Parte da Napoli il Network con 16 ospedali in rete L’ arteropatia per...
E' la prima volta in Italia: diagnosi per 6 piccoli Oltre 30mila neon...
Ma aumentano nuovi casi fra i più giovani. Quaderno informativo Aiom ...
L'ad di Teva Italia racconta il mercato italiano degli equivalenti I...
Endocrinologi Ame: meglio intervenire tempestivamente Alopecia andro...
In leggero aumento il numero dei medici obiettori In totale nel 2018...
Dal campo alla tavola. Produzione, commercializzazione e consumo degl...
Piovella: 30 secondi di stop ogni 20 minuti mantiene occhio in forma....
Almeno per gli anziani più fragili. Sbloccare il lockdown indipendent...
Materiali comuni e software gratuito: già in uso in tre strutture. No...
06 6859 2088 il numero per contattare i pediatri dell'Ospedale. Nel p...
Prandini: attenzione perché mancano lavoratori per la raccolta Con l’...
L’emergenza sanitaria globale innescata dalla diffusione del Coronavi...
Fino al 12 giugno in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte Conf...
"Internalizzazione servizi si interseca con emergenza coronavirus" L...
Rapporto diretto alimentazione-microbiota intestinale-salute. Effett...
Pigmenti rossi, blu e viola presenti in frutta, verdura e cereali. I...
"Il mio telefono", realizzato da Parole O_stili. All’età di 4-10 ann...
L'esperta: collo e spalle compromessi da tablet e telefonini. Boom di...
Aumentano casi sindrome simil-influenzale nei bambini Nella terza set...
I risultati di uno studio Anaao Giovani Le sale operatorie si tingono...
L'esperto: pazienti insoddisfatti dal "mini". Trovata giusta misura A...
Aperto a Roma il Congresso dei cardiologi SIC Le malattie cardiovasco...
A rischio anche le terapie “La carbonara risolve le ipoglicemie”. “Co...
Seconda causa di morte sotto 14 anni, ma oltre l'80% pazienti guarisc...
Passeggiate mattina e sera, parco: glicemia e colesterolo migliorano ...
Sensori glicemia gratis solo in Emilia Romagna Grandi difficoltà per ...
Attenzione all'igiene prima di tutto. No al pisolino senza toglierle ...
Protesi per giovinezza duratura, filler per bellezza momentanea Sempr...
Su "Nutrients" studio Fondazione Gemelli e Università Cattolica Uno s...
Mirone, Fondazione Pro: "Dieci regole per prevenirlo" Sono 37mila, se...
Su Nature Neuroscience studio dell'Università di Cagliari Un nuovo st...
Pregliasco: proteggersi con il vaccino anti-influenzale La nuova stag...
E accresce rischio di gesti irreversibili dei pazienti Fiato corto, d...
Giornata Mondiale per il Cuore, 29 settembre Si deve fare ancora molt...
Un successo globale, mercato da 1,2 mld di dollari in forte crescita ...
Con l'aiuto dei prodotti surgelati preziosi alleati per la linea. In ...
Iss: non smettono di bere e fumare Sono poco meno di 2 milioni gli it...
Studio Univ. Padova su 253 marchi: 40 con informazioni fuorvianti L’u...
Studio Philip Morris: mancanza informazione ostacola prodotti alterna...
Spalle e schiena le zone più richieste dagli uomini Il trend appare d...
Soltanto nel periodo gennaio-luglio 2019 Dall’1 gennaio al 31 luglio ...
Esperti: familiarizzare con gli alimenti amici della salute. Una diet...
L'esperto: mito sfatato, concepimenti soprattutto in inverno. Vacanze...
Rischio più elevato di diabete e malattie cardiovascolari. Come prote...
Svelato rapporto tra malattia e lipidi NAPE misurabili nel sangue. Un...
Sipps: occorre incentivarne il consumo Colorata, succosa e, soprattut...
Effetti terribili: attenzione al web': specialisti riuniti a Firenze ...
Contribuisce ad aumentare il grado di vigilanza e concentrazione Stan...
Disturbo che colpisce un terzo degli over70 Non solo la pelle: anche ...
Non sempre mangiare bene basta a perdere peso Roma, 3 giu. (askanews)...
Studio Italia-Usa pubblicato su Pnas Roma, 24 mag. (askanews) – Un in...
In aumento le patologie respiratorie pediatriche correlate Roma, 31 m...
Lo afferma un'indagine del Sole 24 Ore Roma, 20 mag. (askanews) – Bol...
200mila gli italiani che hanno trovato una cura. Triplicate in 40 ann...
Presentato a Roma il primo Italian Obesity Barometer Report Italia se...
Anche se la maggior parte sa che il fumo è dannoso Più di uno student...
Le piante consigliate dalla naturopata L’arrivo della bella stagione ...
Un libro per un'alimentazione corretta dall'alta cucina a casa propri...
Si accendono i motori della prevenzione   Roma, 19 mar. (askanews) –...
Consentirà terapie personalizzate Roma, 23 mar. (askanews) – Ogni ann...
Censirà pazienti in Italia per assicurare cure personalizzate Roma, 2...
Tempestività determinantePoliclinico Tor Vergata aderisce a Stroke Ac...
Nutrizione sana è primo strumento prevenzione Un corretto stile di vi...
Presentata ricerca all'Osservatorio Innovation di Ania Tra i bisogni ...
Oggi torna lo "sconnessi Day" Un adolescente su cinque ha un rappor...
L'esperta: riequilibra disagi emozionali e disturbi   Roma, 15 gen. –...
L'esperto: sensazione di sicurezza influisce su percezione rischio   ...
Con il primo "Vitamina Day"   Roma, 26 gen. – Con 2,8 milioni di ital...
Nato da progetto Regione Toscana con Unipi, Ospedale Meyer e Izslt Ro...
Nella Farmacia Comunale è stato allestito un "Punto Allattamento" o "...
AGGIORNAMENTO DELL'INFORMATIVA PRIVACY Alla luce del nuovo Regolam...
Carrello 0 pz.
Totale € 0,00
Novità Prenofa
Simg: carico enorme fra pandemia, malattie stagionali e croniche   R...
Corso di studi e portale web per combatterle Roma, 19 nov. (askanews)...